INT / ART

Sentire locale – Agire Globale

Storie di giovani artisti friulani
tra l’amore per l’arte e l’identità culturale e linguistica

PROGETTO DOCUMENTARIO SERIALE 15 x 13′

CONCEPT

Essere giovani, essere artisti, essere friulani, frisoni, gallesi,…

Identità individuali e collettive, una lingua minoritaria come simbolo di appartenenza ad una comunità, infinitamente piccola nell’onnivora globalizzazione planetaria.

INT = gente (in lingua friulana), ART = arte, ovvero: gente d’arte. Ma anche INTernational/ARTist.

Qui e oggi, sono all’opera giovani musicisti, illustratori, registi, attori, ballerini, fotografi e molti altri protagonisti della creatività che si esprimono in una lingua minoritaria.

INT/ART racconta le loro storie in un’inedita produzione televisiva: locale per la lingua veicolare, internazionale per la portata divulgativa.

INT/ART vuole stimolare una riflessione sull’influenza e il ruolo che l’identità linguistica e culturale hanno per i giovani creativi nelle diverse discipline artistiche.

FORMAT

Il progetto è composto da tre serie per un totale di 15 brevi documentari monografici da 13′ l’uno.
Formato: HD.
Lingua originale: friulano; sottotitoli: italiano, inglese.

SOGGETTO

Il racconto si sviluppa come un puzzle di riflessioni, pensieri e confessioni del protagonista verso un probabile ascoltatore fuori campo. Le location riguardano i luoghi simbolicamente più significativi.

Egli si racconta: l’infanzia e il rapporto con la lingua madre, com’è nata la passione per l’arte, la relazione tra il proprio interesse artistico e quello dei familiari.

Lentamente scopriamo il contesto socio-culturale nel quale è cresciuto e come la passione si è trasformata in professione.

Lo vediamo nella sua quotidianità a contatto con familiari, amici, colleghi. Frammenti di dialoghi che ci offrono implicite risposte ad alcune domande: quanto è complesso esprimere la propria creatività in una lingua minoritaria? Come vengono accolte le opere dal pubblico locale? E fuori dalla propria terra? La lingua determina una diversa sensibilità rispetto agli altri artisti? Come si sposano le proprie radici culturali con il bisogno di contaminazione ed innovazione? Quali sono le prospettive future?

Mentre ascoltiamo le sue parole, lo osserviamo in alcuni frangenti di lavoro. La produzione creativa viene raccontata attraverso brevi dettagli: le mani, l’espressione del volto, gli ‘strumenti di lavoro’, la cura del particolare.

PROTAGONISTI

Prima serie

La prima serie ha come protagonisti i musicisti delle ultime generazioni. La scelta si concentrerà sui rappresentanti di generi musicali che combinano più elementi di interesse, che spaziano dal virtuosismo esecutivo all’originalità dei testi, dalla propensione a raccontare la propria terra alla capacità di trascinare il pubblico durante le performance.

Alessandro Mansutti

Alessandro Mansutti

Ingegnere e musicista jazz, batterista raffinato in grado di suonare ai concerti del Quirinale a Roma come nei piccoli club di provincia, la personalità di questo giovane musicista può essere riassunta in una frase: nel jazz, come nella vita, sbagliare ritmo può diventare un atto creativo.
Caia Grimaz

Caia Grimaz

La voce come strumento di una passione che dura da tutta una vita. Teatro e musica, a contatto con le migliori espressioni artistiche del nostro tempo, grazie a una solida formazione, l’hanno portata ad essere una delle più ricercate cantanti e interpreti di musica popolare e colta a livello internazionale.
Dek Ill Ceesa

Dek Ill Ceesa

Dai prati della Carnia ai palchi deila scena hip hop metropolitana, il Dek non ha mai smesso di raccontare la sua gente e le vicissitudini della sua terra di origine, con una sincerità ed una forza che rimangono uniche. Storie di paese elevate al rango di poesie di strada, dove tutti i giovani possono riconoscersi.
Elsa Martin

Elsa Martin

Esprimere con la voce una sincerità e un’appartenenza al mondo dell’arte, dedicandosi anima e corpo, è la caratteristica principale di questa giovane cantante. Una peculiarità che viene colta da molti musicisti di livello, oltre che da un pubblico attento, in grado di apprezzarne la sua profondità.
Rudy Citossi

Rudy Citossi

Inventore di storie ancorate al mondo salmastro della bassa friulana, così incredibili da sembrare vere. Questo giovane e attento osservatore della realtà che lo circonda è in grado di assorbire nei testi delle sue canzoni la profonda essenza generazionale dei friulani suoi coetanei, e di trasformarla, con ironia e acume, in una inedita materia letteraria.

Seconda serie

La seconda serie è dedicata alle arti visive nelle forme del fumetto, foto, graffiti e murales, elaborazioni digitali, video, etc.. Sono giovani illustratori, esperti di computer grafica, creatori di cartoni animati, videomakers, …

Terza serie

La terza serie è dedicata ai protagonisti del teatro, danza contemporanea, performances, arti circensi e giocoleria che danno vita a spettacoli con l’uso della voce e i movimenti del corpo, che adoperano gli attrezzi della tradizione circense, che fanno spettacoli di strada.

Partners

ARLeF

Fondo Audiovisivo FVG

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

TEAM

Regia
Dorino Minigutti

Script editor
Dorino Minigutti, Giorgio Cantoni

Ricerche
Giorgio Cantoni

Direttore della fotografia
Debora Vrizzi

Assistente operatore
Francesco Snidero

Fonico
Francesco Morosini, Havir Gergolet

Montaggio
Andrea Guarascio

Musiche
AAVV

Direzione di produzione
Gabriella Ziraldo

Assistente alla produzione
Sergio Floriani

Web
Remigio Guadagnini / Altreforme

Social web
Elena Buzzinelli